Infortunio sul lavoro.

Mio.

Sia il lavoro che l’infortunio.

Ospedale.

Sala d’attesa.

Le sale d’attesa andrebbero abolite perché sono luogo di perdizione e di nascita di problemi che andrebbero curati alla radice, drasticamente.

Con i mitra.

 

Esempi:

Insegnante di educazione fisica: “…e il ragazzo ha rischiato molto! Tutti sanno che anche le microfratture rompono i capillari e che se scoppiano, occorre amputare!”.

 

Signora 1: “…e mi chiedete perché io zoppichi? Proprio non sapete che la lussazione della spalla provoca dolori agli arti inferiori?”.

 

Signora 2 anziana: “…ho aperto il congelatore e mi sono caduti dei blocchi di carne sui piedi…ma non mi hanno ferito loro; mi sono ferita prendendoli a calci per la rabbia!”.

 

Barelliere: “…guardi che il medico le ha dato il consiglio giusto dicendole di assumere gli antidolorifici, che è vero che non curano, ma che le ricordano che deve fare riposo!”.

 

E mi trovavo in ortopedia.

 

Vaginetta di oggi:

 

RSS

9 Comments

  1. Rispondi

    Pensa se avessi sentito questi discorsi in urologia

    Comunque, come stai adesso? Sei arrivato riposo dopo che gli antidolorifici te lo hanno ricordato?

    Hai male nella parte opposta a quella infortunata?

    Ma soprattutto: i tuoi capillari sono salvi?

    Tutte le risposte me le darai dopo che l'elica, le cui pale sono costituite dai tuoi maroni, si sarà fermata.

    Ciao adorabile vetraio. Ti abbraccio, ma piano, non vorrei causarti una lussazione che poi lo sai che….eccetera

  2. Rispondi

    Sostituire le lettere che compongono la parola arrivato con quelle che compongono la parola stato a

     

     

    Grazie

     

     

    P.s. questo xche' non si possono modificare i commenti e sti minchia di touch sono bastardi.

  3. Rispondi

    Ahahahahaha!

    Si, sto bene!

    Se dovessi avere male alla zona opposta a quella colpita, sarei pieno di mal di testa.

    Mi tengo la mia caviglia lessa.

     

    (mi sono dovuto lanciare da una scala a causa del pericolo di caduta di un peso che non mi avrebbe lasciato scampo..)

     

    Che due "malleoli"…

     

  4. Rispondi

    son cose che accadono a chi purtroppo ha sempre dovuto darsi da fare. Mi stupisce che la sala d'attesa del tuo ospedale non sia piena di homeless, specie col freddo attuale, pensa invece qui da nojos in terronia, che attese edificanti che facciamo. Meno male che almeno oggi c'ha un bel visetto innocente che ci risolleva il core

  5. kiro

    Rispondi

    Quello che è successo alla Signora nr. 2 mi ha fatto scompisciare. Nel congelatore cos'aveva, pero', forse dei cadaveri ???

  6. Rispondi

    un caro augurio di pace e serenità a tutti/e coloro che frequentano e leggono da queste parti,
    a risentirci il prossimo anno

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.