Oggi sono vuoto.
Sono talmente vuoto che il primo sorso di thè che ho bevuto stamattina, ha fatto lo stesso rumore di una goccia che cade in un tombino.
Allo specchio non mi sono nemmeno detto buongiorno, perchè tanto non potevo essere io.

Situazione di non fame, non sete, non sonno, non pensieri, non parole.

Urge una reazione.
Pensavo ad un paio di capriole sui tizzoni ardenti, ma non sono sicuro del risultato.
Forse una bella corsetta contro il 77 diretto ad Anòsawarree sarebbe migliore.

Adesso ci penso.

Ma forse è solo "acqua sporca" e basta aspettare che fluisca via.

Lacqua, non io.

In compenso anche il thè faceva schifo.


RSS

9 Comments

  1. Rispondi

    come reazione non basterebbe riempirsi?

    (certo che son perle di saggezza queste che ti regalo. prima i tappi, ora il riempimento…..comincerò a farmi pagare…..anche in natura)

  2. Rispondi

    @mezzastrega:  beh non pensavo a quello ma la pisciata è accettabile.
    Anche piacevole.   Pensa che io ho un socio che è come te, solo che a lui mancano una T e una R.

    @lavespista:  si, devo dire che potrei anche pagarti e la farò quando sarò intenzionato seriamente a vincere il Pulitzer.    Non prima.
    O magari anche si.

  3. Rispondi

    Oppure potresti rimpinzarti fino ad assorbire quest’acqua sporca come si fa con l’alcol.. non so, non confido nel risultato finale però…

  4. Rispondi

    di quelli ce ne son tanti…
    come me pochi
    han buttato lo stampo in tutta fretta quando sono uscita
    che ero un incidente…
    e non è necessariamente detto che sia meglio io, sia chiaro.

    pisciare è fondamentale, solo che fa a tutti schifo anche solo la parola
    a me fa più schifo il vomito
    non mi ci abituo…

  5. Rispondi

    @mezzastrega:  dopo 22 anni di servizio in ambulanza confermo che al vomito non ci si abitua.  Ci si convive.  Ma solo al limite.

    @vagarmiobreve:  tu non hai capito un cazzo della vita e il vagartuobreve è gioia per tutti noi.  Per me di sicuro.  Addio

  6. Rispondi

    ci convivo da più di 18… vomito speciale però 😀

    il malumore si può scaricare facendo una corsa, mangiando qualcosa di buono, possibilmente preparato amorevolmente (che riempie anche il vuoto)… porconando tra sè e sè, chiacchierando con un buon amico…. il tuo commentatore di scarsa fantasia, mi sa che frequenta il mio capo….

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.