Così, in un attimo di lucidità dopo 13 ore di lavoro, mi chiedo se in una dittatura solida e strutturata, sarebbe mai possibile  aprire un canale Telegram denominato “Basta dittatura”.

Mi chiedo anche se sarebbe mai possibile organizzare delle pericolose manifestazioni pagliacciata, catafottendosene della pubblica incolumità.

Ma come non porsi la domanda “come potrei reagire se Berlusconi diventasse Presidente della Repubblica?

Mi riesce perfino difficile da scrivere.

Berlusconi Presidente della Repubblica è come dire Falcone terrorista, o Moana vergine, o Gasparri intellettuale, o buon lunedì.

L’unica possibilità di ristoro neuronale è la vaginetta del giorno che vi dono con tutto il cuore, giurandovi che mai (mai) vedrete scritte su questo blog parole come “avvocata” o “sindaca”, almeno fino a quando non sarà sdoganato il termine “pedriatro”:

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

2 Comments

  1. F.Delogghé

    Rispondi

    certo che ne avrebbe potute fa de cose bbone pe ‘sto paese er nano si avesse messo a disposizione tutto er suo pinziero, magari a botte de referendum popolari anche doppo avesse sistemati i cazzi propri

Rispondi a F.Delogghé Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.