GROTTESCHERIE VARIE

Motociclisti che si salutano;

 

Scrivere “SEVERAMENTE VIETATO”;

 

Consentire di guidare a sordi e psichiatrici;

 

Le gare di ciclismo con la pedalata assistita;

 

Consentire a gente sprovvista di coscienza, di fare volontariato;

 

Scaricare 5 litri d’acqua per pulire il wc da una pipì di 75ml;

 

Dire “Buona giornata” di lunedì;

 

Masticare chewingum;

 

Ma quello che mi crea più disagio, più ilarità e talvolta rabbia, è l’obbligo di occultare i capezzoli sulle tette pubblicate sui social.

 

In breve: chi sa perché un particolare di pelle un attimo più scura possa turbare le menti dei benpensanti?

 

Voterò per Renzi solo se liberalizzerà il capezzolo e renderà obbligatori i reggicalze.

 

No, per gli uomini no.

 

tumblr_o5ruqrkQsk1usehm9o1_1280

BUSTE DI DROGA

Allora ragazzi, vediamo di iniziare la settimana in modo corretto.

 

 Vediamo di dare una svolta a questa situazione.

 

La busta è un contenitore di carta che serve a contenere dei documenti, delle foto, piccoli oggetti, dildo, cancelli in ferro zincato e lampioni dell’enel, ma non la spesa.

 

Può avere la finestra trasparente, varie dimensioni, la colla…ma resta sempre una busta.

 

La busta non è lo shopper bag, diospeck!

 

Lo shopper bag, in italiano “borsa di plastica o sacchetto di plastica” NON è una busta.

 

Ecco.

 

Sappiate che c’è ancora chi usa “busta” al posto di “sacchetto di plastica”.

 

L’ISIS rivendica.

 

Ovviamente.

 

tumblr_o6g3xpcqaG1usehm9o1_1280