BOOMERANG CHE TORNANO

“Certo che la situazione è davvero preoccupante…”.

 

“Eh si…non si dorme tranquilli”.

 

“Attacchi terroristici, bombe, sparatorie, gente rullata dai camion…”.

 

“Aggiungerei i Pokemon, la nostra mancata propensione alla lettura, l’abolizione del servizio militare…”.

 

“A Vetrà, non c’entrano un cazzo i Pokemon…però qui davvero ci sarebbe la necessità che l’esercito ci proteggesse di più…ma il governo non fa un cazzo!”.

 

“Scusa, ma parli dello stesso esercito per il quale tu hai votato la riduzione dei fondi, blaterando che l’Italia è un Paese pacifico? Lo stesso esercito che tu hai definito come foce emorragica di soldi spesi inutilmente? Ebbene, ora non lo puoi invocare e spero che tuo figlio, rimbambito alla ricerca di Pokemon, non sia nel luogo del prossimo attentato. Io di ottusi buonisti come te, ne ho le palle piene. E il governo che critichi, è conseguenza del tuo pensiero, non del mio”.

 

“Idiota”.

 

“Comunista”.

 

“Muori”.

 

“Quando sarà la mia ora, ma tu devi sapere che sei la rovina dell’Italia e anche del decoro pubblico”.

 

La vaginetta di oggi:

 

tumblr_o5fe86Xhox1usehm9o1_1280

# COMUNISTI INFILTRATI

No niente, volevo dire due parole sulla categoria dei comunisti infiltrati ma non le trovo.

 

Chi sono i comunisti infiltrati?

 

I comunisti infiltrati sono dei comunisti che, inidonei per stare perfino nel loro partito (rifondazione comunista) si danno da fare per accedere ad altri partiti o movimenti i quali, pur di raccattare sostenitori, si farebbero segnalare ad equitalia.

 

Essi, ignari che la seconda guerra mondiale sia finita da un pezzo, vivono nell’aggressivo terrore del fascismo.

 

Per loro tutto è fascista.

 

Una mamma becca il figlio a rompere il cazzo a scuola e gli appioppa una scarica di ceffoni turbodiesel?

 

È una fascista.

 

Un poliziotto intercetta uno scippatore magrebo e lo placca come Naudè ai tempi d’oro?

 

È un fascista.

 

Un poliziotto NON intercetta lo stesso scippatore di cui sopra e si fa riempire di sputi dalla nonna del fornaio?

 

È un fascista.

 

Un bambino scambia figurine dei pokemon sfiorando la mutandina della suora?

 

Fascista pure lui.

 

Si insomma, il comunista infiltrato è comunista solo in funzione della sospetta esistenza fascista.

 

Qualcuno spieghi loro che, tranne gli immancabili romantici che si comportano in modo identico, di fascisti non c’è più l’ombra.

 

Avrei dovuto appunto spendere due parole per dire che è inutile cercare di spiegare a certa gente che il vecchio concetto di comunista/fascista non sta più in piedi.

 

Oggi volendo dare una parvenza di legalità all’Italia (e di salvezza al mondo) occorre scavalcare quel criterio di contrapposizione dedicandosi alla discussione delle singole idee.

 

Così, senza partiti.

 

Dando un senso alle cose e scopando un attimino di più, perché temo che tra noi ci sia troppissima gente che non tromba.

 

Si insomma, avrei dovuto parlare di questo ma preferisco dedicarvi una poesia:

 

Lunga la strada

stretta è la via

alla fine della fiera

ha ragione sempre mia zia.

 

Mandorla

“Mutandina della suora”