NONNI FB

Dlin dlon!

 

Si avvisa la spettabile clientela che non esiste nessun commento postato su Facebook, che non scateni le ire ed i commenti violenti di almeno un deficiente.

 

Si prega inoltre di ricordare che i nostri nonni pensavano che solo la loro consorte reagisse male per qualsiasi verbo proferito!

 

Ergo FB è mia nonna.

 

Mia nonna non è questa.

IMG_687971693366208

 

NON MERITATE UN CAZZO!

Il diritto alla contestazione è sacrosanto.
Se sei un lettore di questo piccolo blog di paese, lo sai.
È sacrosanto valutare, criticare e, se necessario demolire.

 

Però a volte occorre anche la lucidità mentale, l’obiettività e la razionalità di astenersi.

 

Uno dei ritornelli più usati in questo Paese di ladri è “pagare è giusto, ma vogliamo avere anche i servizi!”.

 

Bene.

 

Uno dei servizi che lo Stato è tenuto a fornire è quello della sicurezza.

 

Si insomma, uno Stato deve proteggersi.

 

Forse per questo paghiamo una difesa?

 

Bene.

 

Ora c’è il Giubileo e la“prima alla Scala di Milano”.

 

L’elevato rischio terroristico, impone misure cautelative.

 

Le misure cautelative sono quelle cose che si fanno per limitare la probabilità che un fatto grave si manifesti.

 

Esempio: appallottolare un discorso delicato ed infilarselo nel culo, invece di affrontarlo con una donna a meno di dieci giorni dalle mestruazioni.
Lo Stato ha quindi approntato dei rinforzi ai sistemi di vigilanza, che già è una cosa che fa da ridere.
Io già me li vedo.
“Marescià, qui c’è uno con unabbomba..cheffaccio sparo?”
“Nun t’impiccià….fatti li cazzi tua….”

 

Pioggia di critiche.

 

“Città blindate, serviva proprio?” questo è stato il commento di una parte della gente.

 

Sapete una cosa?

 

Ognuno ha il governo che si merita ma, in qualche caso, anche no.

 

Siamo un popolo di viziati e una bella strigliata ci starebbe bene.
Si, perché gli stessi che hanno commentato in tal senso, avrebbero avuto da ridire se non ci fossero stati controlli!

E avrebbero chiesto le dimissioni di Alfano, che tutto sommato li colloca tra i ragionevoli.

 

 

Morale: la Santanchè vestita di verde mi fa vomitare.

 

 

.facebook_1449556049410

WINDOWS 10 MERDA

Installare WINDOWS 10, vederlo crashare e perdere le mail di 3 anni, è qualcosa che mi mette nelle condizioni di fare alcune cose:

 

Bestemmiare come un ebreo a cui rubano un penny;

 

Reinstallare tutto;

 

Scrivere un post.

 

Credo che il titolo del post potrebbe essere tranquillamente “Windows di merda”.

 

 

DIARREA, CAUSE E TERAPIA

Natalino Balasso oggi scrive su FB un panegirico contro chi si lamenta degli immigrati.

In sostanza lui dà la colpa ai governi, ai commercianti di armi, alla strega del bosco, all’antiruggine grigio e un pochino anche al mio taglio di capelli.

 

Ma quando hai la diarrea, caro Natalino, tu non vai dal farmacista a chiedere qualcosa che curi la tua stupidità per aver mangiato escrementi di mucca, che risaputamente provocano la liquida.

Tu chiedi semplicemente qualcosa per la diarrea!

Non rompiamo i coglioni, suvvia!

Gli-immigrati-devono-smetterla-di-fare-gli-immigrati!

Poi decideremo a chi dare le colpe.

Per adesso la ricetta è:

fuori dai coglioni gli immigrati, quelli recenti, quelli attuali e anche quelli che sono in procinto.

E i ROM?

Via pure quelli.

E se non se ne vanno?

Riduzione dei costi del metano durante il prossimo inverno.

Poi vi spiego come.

 

Adesso vado a prendere la mia quotidiana boccata d’ansia.

Forse condivisa.

 

CONFERMATA LA RELAZIONE CALDO/PAZZIA

Ormai credo che la relazione tra il caldo e la pazzia, possa tranquillamente essere confermata.

Cioè, deve esserci una relazione causa/effetto tra il caldo ed il comportamento di certi soggetti, altrimenti siamo alla follia collettiva.

E non occorre effettuare dei safari organizzati per vedere i deficienti all’opera!

Nono!

Non occorre organizzare delle ricerche universitarie in grande stile!

Nono!

 

Basta guardarsi attorno con gli occhiolini aperti e possibilmente liberi da graditissime, gustosissime, profumatissime (ma inidoneissime) fette di S.Daniele.

 

Inizierei col commentare una notizia apparsa sui giornali nazionali e che vede una nostra assessora regionale veneta implicata.

Ho scritto “assessora” e ne sono consapevole, perché vorrei trasmettervi il grado di finezza che la contraddistingue.

Ho scritto “implicata” e ne sono pentito.

Preferirei aver scritto “impiccata”, ma non posso volere tutto.

Già è Berlusconiana e, come dire… vediamo un pochino… “aiutante di Galan”, forse sogno troppo, no?

Chi è Galan?

 

Eccolo QUI.

 

Siccome la conosco personalmente, vorrei cercare di trattenere il mio pensiero e lasciarvi divertire con questa perla.

 Leggetela pure QUI.

 Continuerei con una notizia di ANSA delle 21:46 che cito testualmente:

“Paraguay: partorisce bimba stuprata”.

Il che proietta il mio primo pensiero alla capacità evoluzionistica dei preti, che merita un applauso.

Lo stupro preventivo.

 Ma lasciate che vi sconvolga ora con una notizia di quelle che fanno il botto.

Una di quelle notizie che “Checcenefottedelpulitzer!”.

 

Dopo che stanno amoreggiando da sempre, riconfermano nelle ultime ora l’impegno comune in certe cosucce…

Guarda caso, coincidono con la giustizia e con gli affari privati del più vecchio.

Parlo di Berlusconi e Renzie (Renzusconi, tipo.)

 

Beh, e la notizia bomba?

 

Ah già, la notizia!

 

Eccola: Renzie stasera va alla festa dell’Unità.

Che è come se Berlusconi andasse al meeting nazionale antipedofilia, tipo.

 

Cagnassi i so morti cani… spero che lo gonfino come una porchetta.

 

 

renzusconi