IL MIO CORONAVIRUS #8

La forzata permanenza tra le mura domestiche, mi ha permesso di notare che esiste un servizio di consegna pane a domicilio.

Viene effettuata a bordo di un Piaggio Ape 50cc.

Bello, ben tenuto, con la vernice blu puffo, veramente lucida.

Ebbene, il numero di giri raggiunto dal mitico Ape, rasenta la follia.

Riesce a cambiare le marce, facendo inversione a U.

Velocità pari a zero.

RPM da paura.

E niente, ho riso come un pazzo a vedere un uomo di due metri per forse 100kg, chiuso nell’abitacolo dell’Ape, con tanto di mascherina anti contagio, partire a razzo e ad acceleratore spalancato, facendosi superare dal prete in bici.

Forse perché il prete era senza mascherina?

Nel dubbio, dedico ad entrambi una vaginetta terapeutica:

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

IL MIO CORONAVIRUS #7

Abbiamo così tanta paura del fascismo che ci hanno raccontato, da non saper cogliere il fascismo che stiamo vivendo.

Questo è un aspetto abbastanza caratteristico dell’homo erectus (non in quel senso).

È abbastanza tipico anche della donna erectus (complimenti!).

Ma fortunatamente ci sono anche i soggetti che non si accontentano dell’erezione (si insomma ci siam capiti) e iniziano a ragionare.

 

Sì, perché il fascismo non è necessariamente QUEL fascismo.

Vi ricordate “Stupido è chi lo stupido fa?”.

Ecco, esatto.

Fascista è chi il fascista fa.

E facebook lo fa.

 

Me l’ha detto lei (informasi i spett.li lettori che non è depilata: questo è un blog serio):

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

IL MIO CORONAVIRUS #6

In un contesto di paura, preoccupazione, isolamento, dolore e morte, vi immaginate la sofferenza degli ipocondriaci che non riescono ad ammalarsi?

E senza nemmeno poter simulare, per evitare di essere smentiti dal tampone che comunque nessuno gli farebbe.

State sani!

La vaginetta selezionata per voi è questa:

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

IL MIO CORONAVIRUS #5

Mi sono accorto solo ora che gli avvocati possiedono un codice deontologico.

Deontologico.

Gli avvocati.

 

Tutto ciò mi ricorda Berlusconi quando si professava anti mafia, ed il fascistissimo Facebook quando oscurava gli assolutisti di Casapound.

 

La vaginetta che ci farà rinsavire è questa:

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •