IL MIO CORONAVIRUS #10

Immaginate una persona falsa come un’epigrafe.

Immaginate poi che faccia parte di un clan di falsi.

Immaginate inoltre, che non sappia pronunciare un discorso, a meno che non sia stato preparato dai suoi papponi superiori.

Immaginate che il suo aspetto sia chirurgicamente modificato , a tal punto da diventare una caricatura.

Immaginate che abbia un’attitudine a dichiarare il falso, da farci venir voglia di riabilitare le figure di Giuda e Dell’Utri.  (Mi scuso con Giuda per l’ignobile analogia).

Ora chiedo: perché il coronavirus si accanisce sulle persone sbagliate e non ci libera da questa zavorra antropomorfa, peraltro sexy come lo spinterogeno della Mini Cooper del ’72?

 

Bernini Anna Maria (acci sua)

 

MUMBLE MUMBLE

Fatemi capire:

 

Berlusconi ha sbriciolato il cazzo per vent’anni;

è stato l’anello di congiunzione tra la mafia e la società;

ha atrofizzato i cervelli della gente con ogni possibile metodo;

non ha mai spiegato alla giustizia dove abbia preso i soldi per fare tutto ciò che ha fatto, anche se è perfino ovvio.

Renzie, ha cercato di dare continuità alle opere del precedente, dimenticando i terremotati e raccontando tante di quelle palle che nemmeno il mio albero di Natale.

 

La gente avrebbe fatto carte false per toglierseli dai maroni e ne aveva ben donde.

 

E fino a qua, siamo tutti d’accordo.

 

Ora, l’asse Renzusconi è alla ricerca spasmodica di un metodo per far cadere quello che potrebbe essere il miglior governo dal dopoguerra.

 

Io credo che incarni la prova che tutto ciò scritto sino a qui, corrisponda al vero.