MADONNA PUTTANA

Io capisco chi ha fame.

 

Un operaio che si è rotto la schiena per dieci ore, ha una dignitosa fame.

 

Se mangia voracemente è comprensibile.

 

Voracemente non significa “avidamente” nella sua accezione più vomitevole.

 

Se prendo un profugo appena sceso da un barcone dopo la traversata e lo vedo aggrapparsi alla borraccia della nostra guardia costiera, vittima della sete, non mi stupisco e nemmeno mi sento risalire il vomito.

 

Quello che non comprendo è l’avidità trasudante di cotenna di porco.

 

Vedere un cristiano mangiare come se non ci fosse un domani, cospargendosi di sugo fino alla radice dei capelli, rumoreggiando con le fauci come una bestia da stalla, versandosi bicchieri fino all’orlo solo perché non ha ancora capito come sollevarlo (il bordo intendo), trangugiando oggetti anche scarsamente commestibili ma compatibili con le dimensioni esofagee,  questo mi fa letteralmente schifo.

 

Chi non ha limite di capienza e nemmeno di decenza, mi irrita.

 

Chi mette in bocca qualcosa, guardando con gli occhi iniettati di sangue ciò da ingoiare subito dopo, mi irrita.

 

Chi pensa alla quantità di cibo come ad un bisogno primario, mi irrita.

 

Chi si sbrodola, mi irrita.

 

Chi mi irrita, mi irrita.

 

Chi per farla breve, antepone il boccone al bocchino, mi irrita.

 

E lei non incarna questa possibilità:

 

hairy-armpit-madonna

BUONGIORNO

Io adesso dovrei dirvi che sono stato in ferie, che ho visitato posti esotici, che ho potuto scrutare il contenuto delle mutandine di simpatiche vaginette, che ho varcato confini di Stati innominabili e cose del genere.

 

Non lo farò.

 

Sono stato assente perché volevo darmi delle arie.

 

Sono stato assente per provocare in voi terribili crisi di astinenza.

 

Sono stato assente perché volevo vedere l’effetto che fa.

 

Poi oggi, improvvisamente, non è successo nulla.

 

E per questo motivo ho pensato che sarebbe stato bello reagire.

 

Si, lo so: vi siete accorti che ho cambiato terapia.

 

Non ve la meritate, ma questa è la vaginetta del giorno:

 

tumblr_o4dzr7YgzS1usehm9o1_1280