SENSAZIONI

 

“A volte quando mi guardi sembra che tu stia immaginando di sollevarmi la gonna e di strofinarti sul mio sesso; ma non con volgarità o per perversa bramosia sessuale; per  una sorta di possesso, di immersione in una dimensione nella quale sei maggiormente a tuo agio..”

 

“…ci conosciamo?”

 

PS: la foto postata ieri, è stata segnalata a Facebook che ha ben pensato di cancellarla, ritenendola inidonea per la community.  Temo il mondo stia andando a rotoli.

 

QUESTIONE DI GUSTI

Giovani ragazzetti implumi discutono circa le loro preferenze.

 

Chi le vuole bionde;

 

chi le vuole con tante tette;

 

chi altissime;

 

chi un pochino lesbe.

 

“Hey tu, professiore! E tu come le preferisci?”

 

Vetraio: “Fino a quando non avrete scopato una donna grassa, non avrete la più pallida idea di cosa significhi godere”.

 

Vaginetta del giorno:

 

armpit-hair-trend-women-equality-11__605

BUONA EDUCAZIONE

Prima di tutto lasciatemi salutare gli amici israeliani che sono omnipresenti in questo blog.

 

So che sperate che io cambi idea su di voi.

 

Vi tranquillizzo: prima che io inizi a riconoscere israele come stato, pacifico e legale, devo vedere gli asini volare.

 

E non ditemi che vi stanno spuntando le penne proprio adesso, cazzo.

 

No niente, oggi volevo fare una piccola lezione di buona educazione.

 

Per i maschietti, intendo.

 

Non è bene dire ad una ragazza “mangiami il salame”!

 

Non si deve!

 

Occorre rispettare tutti,  e quindi se fosse vegana, la turbereste.

 

Potete sempre ripiegare in un più delicato “vieni che ti dono la mia crema di soia” o, per i più feticisti, “vieni che ti torturo col mio chiodo di garofano!”.

 

Si insomma, ecco.

 

IMG_323749494641042